Ritorna all'homepage del sito
Sarcofago “dei due Testamenti” o “dogmatico”

Sarcofago “dei due Testamenti” o “dogmatico”

Ca. 325-350 d.C., Musei Vaticani, Museo Pio Cristiano, inv. 31427.
REGISTRO SUPERIORE: Creazione di Eva (Genesi 2,18,25); Dio consegna ad Adamo ed Eva i segni del lavoro (Genesi 3,17-23); tondo con busti della coppia di defunti, dai volti non delineati; Miracolo di Cana (Giovanni 2,6-8); Moltiplicazione dei pani e dei pesci (Marco 6,30-44; 8,1-10 e paralleli); Risurrezione di Lazzaro (Giovanni 11,38-44).
REGISTRO INFERIORE: Adorazione dei Magi (Matteo 2,9-11); Guarigione del cieco (Marco 8,22-26; 10,46-52 e paralleli); Daniele nella fossa dei leoni, fra il re Ciro ed Abacuc trasportato dall’angelo (Supplementi a Daniele 14,31-42); Predizione del rinnegamento di Pietro (Marco 14,26-31 e paralleli); Arresto di Pietro (Atti apocrifi di Pietro); Pietro battezza i carcerieri (Atti apocrifi di Pietro).
Per uno studio sull'iconografia dei sarcofagi paleocristiani, leggi l'articolo<a href="http://www.gliscritti.it/arte_fede/sarcofagi01.htm"> La Bibbia nelle rappresentazioni dei sarcofagi paleocristiani del Museo Pio Cristiano (Musei Vaticani): un itinerario di visita, di Umberto Utro </a> su questo stesso sito <a href="http://www.gliscritti.it">www.gliscritti.it</a>.
La foto è di proprietà dei Musei Vaticani, pertanto la riproduzione è riservata

Language preference