Lettera del Cardinale Vicario per il Convegno diocesano 2015. “Vi trasmettiamo quello che abbiamo ricevuto” (cfr. 1 Cor 15,3). Noi genitori testimoni della bellezza della vita

- Scritto da Redazione de Gliscritti: 14 /04 /2015 - 16:46 pm | Permalink
- Segnala questo articolo:
These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages.
  • email
  • Facebook
  • Google
  • Twitter

Mettiamo a disposizione sul nostro sito la Lettera che il Cardinale Vicario Agostino Vallini ha scritto come invito al Convegno diocesano 2015, unitamente al Programma del Convegno stesso ed alla Scheda per la preparazione dei genitori al Convegno ed all’incontro con papa Francesco.

Il Centro culturale Gli scritti (14/4/2015)

1/ Lettera del Cardinale Vicario per il Convegno diocesano 2015

“Vi trasmettiamo quello che abbiamo ricevuto” (cfr. 1 Cor 15,3).
Noi genitori testimoni della bellezza della vita

Carissimi,
viviamo la gioia del tempo pasquale. Cristo risorto ci invia, come i primi discepoli, ad annunciare con rinnovata forza e passione il suo Vangelo. E’ tempo di prepararci al Convegno annuale diocesano che si svolgerà nel prossimo mese di giugno. Dopo approfondita riflessione e verifica dell’attuazione del progetto pastorale, il Consiglio dei Prefetti ha ritenuto opportuno sostare ancora un anno sull’iniziazione cristiana, nelle tappe che riguardano l’ammissione alla Mensa Eucaristica e alla Confermazione.

Il bel Convegno dell’anno passato ha messo in campo parecchi suggerimenti e innovazioni, che hanno bisogno di tempo per essere assimilati e tradotti in prassi pastorale consolidata. Ci è parso che il punto più bisognoso di attenzione sia il coinvolgimento dei genitori dei fanciulli e dei ragazzi, spesso poco partecipi ai cammini di fede dei loro figli. Pertanto abbiamo pensato di organizzare il Convegno con qualche novità, come vedrete dal programma allegato.

Il Santo Padre Francesco ha approvato la nostra proposta di aprire il Convegno di quest’anno incontrando Lui personalmente i genitori dei comunicandi e dei cresimandi per dialogare con loro, insieme ai sacerdoti e catechisti. E’ una cosa bella ed importante per tracciare strade nuove di impegno dei genitori verso i loro figli. Senza la cooperazione della famiglia anche gli sforzi più generosi dei sacerdoti e dei catechisti sono spesso poco fruttuosi.
Per facilitare la partecipazione dei genitori (impegnati il lunedì) l’apertura del Convegno avverrà domenica pomeriggio, 14 giugno, alle ore 18.00, in Piazza San Pietro. Con Voi parroci, i Vicari parrocchiali, i Catechisti, i Consigli pastorali ci saranno i genitori con i figli.

Abbiamo pensato anche che è opportuno che i genitori vengano, in qualche modo, preparati all’incontro col Papa: è un Convegno pastorale, non un’udienza generale! Per questo Vi chiedo di convocare in parrocchia una o più volte i genitori con i catechisti dei loro figli – magari la domenica mattina dopo la Messa o in altro momento – e aprire una riflessione sul tema del Convegno partendo dalle domande, qui allegate, preparate dal gruppo dei Parroci organizzatori del Convegno stesso. Le domande sono orientative per iniziare il dialogo e far vivere l’incontro con il Papa da protagonisti. Sarebbe bene che le risposte date dai genitori nei vostri incontri possano divenire un contributo per le proposte da discutere nei laboratori del Convegno. Per favore, inviatele con una breve relazione alla Segreteria del Convegno, in Vicariato, entro il prossimo 1° giugno. A breve la Segreteria vi farà conoscere le modalità per la partecipazione al Convegno, al quale confido che possano partecipare in tanti.

Il nostro progetto pastorale di questi anni – a ben vedere – troverà nel Giubileo un sostegno ed un impulso: si tratta infatti di intensificare una pastorale che faccia crescere la fede attraverso cammini spirituali, che altro non sono che esperienze della misericordia del Padre verso di noi.
Vi ringrazio tanto e vi auguro un buon lavoro.

Dal Laterano, 12 aprile 2015
Domenica della Divina Misericordia

Agostino Card. Vallini
Vicario Generale del Santo Padre
per la Diocesi di Roma

2/ Programma del Convegno Diocesano 2015

Il Convegno si svolge in due tappe: tre giorni nel mese di giugno ed un giorno nel mese di settembre.

Domenica, 14 giugno – Piazza San Pietro, ore 18.00
- Accoglienza del Santo Padre
- Saluto del Cardinale Vicario
- Preghiera di inizio
- Discorso introduttivo del Santo Padre Francesco
- Preghiera conclusiva

Lunedì, 15 giugno – Basilica di San Giovanni, ore 19.00
- Preghiera di inizio
- I genitori e la trasmissione della fede ai figli a Roma – Presentazione del Rapporto del Censis – Dott.ssa Elisa Manna, Responsabile del Settore Cultura del Censis
- “Vi trasmettiamo quello che abbiamo ricevuto”. La responsabilità dei genitori testimoni della bellezza della vita – Mons. Andrea Lonardo, Direttore dell’Ufficio Catechistico Diocesano di Roma
- Preghiera finale

Martedì, 16 giugno – Università Lateranense, ore 19.00
- Preghiera di inizio
- I partecipanti al Convegno lavorano in laboratori di studio, guidati da esperti, per formulare orientamenti e proposte per l’anno pastorale 2015-2016

Settembre (in data ancora da definire) - Basilica di San Giovanni
ore 9.30 Sessione per i Parroci e i sacerdoti
ore 19.00 Sessione per i Catechisti

Il Cardinale Vicario espone gli orientamenti pastorali maturati nel Convegno per l’anno pastorale 2015-2016. La sessione per i catechisti si conclude con la celebrazione del “mandato”.

3/ Preparazione al Convegno Diocesano 2015. Scheda per la preparazione dei genitori al Convegno

I parroci e i catechisti incontrino i genitori e dialoghino con loro. Gli incontri avvengano da adesso fino alla celebrazione del Convegno.
Il dialogo può essere introdotto dalle seguenti domande:

1. Il Vangelo è per la felicità. Voi genitori siete capaci di cogliere la felicità? E sapete mostrarla ai vostri figli? Ritenete che, se avete fede in Gesù, saprete condurre i vostri figli ad affrontare la vita senza avere paure?

2. C’è bisogno di genitori educatori. Sapete bene che i vostri figli hanno bisogno di voi, più che di specialisti. Come pensate che la parrocchia vi possa aiutare?

3. L’educazione avviene per contagio. In che cosa pensate di averli contagiati? Con la vostra fede in Gesù? Con la vostra capacità di amare? Che atteggiamenti trasmettete rispetto alle esigenze dei poveri? Quando vi siete sentiti modello per i vostri figli?

Per incoraggiare la partecipazione dei genitori, suggeriamo di mostrare qualche video provocatorio, come ad esempio i seguenti:

-Franco Nembrini. Papà, assicurami che valeva la pena venire al mondo

-Children see, children do

-Marco Paolini: Dichiaratevi adulti

-Julio Velasco: Gli schiacciatori non parlano dell’alzata, la risolvono