Giovanni Battista il testimone: un dito per indicare. Il Giovanni Battista di Leonardo da Vinci dal Louvre a Roma per la mostra Il potere e la grazia (di A.L.)

- Scritto da Redazione de Gliscritti: 09 /01 /2010 - 22:42 pm | Permalink
- Segnala questo articolo:
These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages.
  • email
  • Facebook
  • Google
  • Twitter

Solo un dito per indicare un altro e scomparire. Ecco Giovanni, l’amico dello sposo.

San Giovanni Battista di Leonardo da Vinci


1513-16, 69 x 57 cm
Museo del Louvre, Parigi.


Il S. Giovanni Battista è probabilmente una delle tre opere che Antonio de Beads vide nello studio di Leonardo in Clos-Lucé, vicino ad Amboise, nel 1517.
E' l’ultima opera dipinta dal maestro, probabilmente a Roma, dove venne ad abitare nel 1514, mentre era papa Leone X della famiglia de’ Medici; Leonardo venne incaricato di un progetto per la bonifica delle paludi pontine e di nuovi lavori per il porto di Civitavecchia. Il maestro è certamente in Roma ancora nell'estate 1516, mentre è preso dalla misurazione della basilica di S. Paolo. Nel 1517 è invitato in Francia, dove morirà nel 1519. L’attribuzione dell’opera è indubbia dopo l’analisi ai raggi x del 1952.

La mostra Il potere e la grazia, curata da d. Alessio Geretti, è esposta a Palazzo Venezia, fino al 31 gennaio 2010.