«Le canzoni non devono essere belle, devono essere stelle». Per una filosofia della bellezza. Breve nota di Andrea Lonardo

- Scritto da Redazione de Gliscritti: 20 /05 /2018 - 14:02 pm | Permalink
- Tag usati: , ,
- Segnala questo articolo:
These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages.
  • email
  • Facebook
  • Google
  • Twitter

Riprendiamo sul nostro sito un breve testo di Andrea Lonardo. Per altri testi, cfr. la sezione Musica.

Il Centro culturale Gli scritti (21/5/2018)

Jovanotti, in Le canzoni, dichiara: «Le canzoni non devono essere belle, devono essere stelle, illuminare la notte, far ballare la gente». Ed aggiunge che devono far cantare «come fosse per sempre».

Qui la sua riflessione è precisa. Non basta che qualcosa sia bello. È necessario che qualcosa sia eccezionalmente bello, tanto da illuminare, da essere stella che orienta, tanto da far ballare e indicare la strada di ciò che supera l’effimero, perché apre a ciò che permane non solo nel tempo, ma addirittura per sempre.

Non basta che qualcosa sia bello e buono per attrarci. A noi interessa qualcosa di più. Noi non ci accontentiamo. Non ci basta qualcosa che sia “caro” ed “interessante”. Cerchiamo qualcosa per cui valga la pena dare la vita. Qualcosa da proclamare, perché altri ne prendano parte, avendoci sentito dire che ne vale la pena.