Le pozzanghere e la differenza uomo/animale (da G.K. Chesterton)

- Scritto da Redazione de Gliscritti: 10 /06 /2013 - 10:10 am | Permalink
- Tag usati:
- Segnala questo articolo:
These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages.
  • email
  • Facebook
  • Google
  • Twitter

da G.K. Chesterton, Uomovivo, Morganti, Treviso, 2010, p. 149

In questo consiste la verità più vera: ritenere che i secondi pensieri siano migliori dei primi. Gli animali non hanno secondi pensieri; solo l’Uomo è capace di vedere i propri pensieri doppi, nello stesso modo in cui un ubriaco vede doppio un lampione. Solo l’Uomo è capace di vedere i propri pensieri capovolti, nello stesso modo in cui vede una casa riflessa in una pozzanghera.

lo stesso brano nella traduzione di Annalisa Teggi (dal suo Profilo FB)

C'è qualcosa di assolutamente vero nel dire che i pensieri migliori sono i ripensamenti. Gli animali non hanno ripensamenti, solo l'uomo è in grado di vedere due volte i suoi pensieri, come l'ubriaco che vede sdoppiato il lampione; solo l'uomo, riflettendo, è capace di vedere capovolti i propri pensieri, come vede riflessa la propria casa in una pozzanghera.