L’educazione sessuale nelle scuole così come concepita è per lo più orribile, si spiegano i corpi come fossero macchine. L’educazione alla sessualità si fa attraverso la letteratura e le poesie, leggendo Dante, Petrarca, Flaubert, Proust, che sono l’unica forma di educazione all’erotismo che può funzionare a scuola (da Massimo Recalcati)

- Scritto da Redazione de Gliscritti: 13 /07 /2016 - 09:15 am | Permalink
- Tag usati:
- Segnala questo articolo:
These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages.
  • email
  • Facebook
  • Google
  • Twitter

Dall’intervento di Massimo Recalcati, Il naufragio educativo: per un'erotica dell'insegnamento, tenuto nel corso del festival Popsophia - Filosofia del Contemporaneo a Pesaro, il 10/7/2015

[L’educazione sessuale nelle scuole] così come concepita è per lo più orribile, si spiegano i corpi come fossero macchine. L’educazione alla sessualità si fa attraverso la letteratura e le poesie, leggendo Dante, Petrarca, Flaubert, Proust, che sono l’unica forma di educazione all’erotismo che può funzionare a scuola. Solo così si può contrastare l’intolleranza e educare a non separare troppo la passione erotica dall’amore, in qualunque forma esso si manifesti.

N.B. Per articoli di Massimo Recalcati su questo sito, vai al tag massimo_recalcati.