Il cuore di chi ha un altro Dio è uguale al mio (da Laura Pausini)

- Scritto da Redazione de Gliscritti: 02 /05 /2011 - 16:48 pm | Permalink
- Segnala questo articolo:
These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages.
  • email
  • Facebook
  • Google
  • Twitter

da Laura Pausini, Il mondo che vorrei 

In un bel passaggio di una canzone di Laura Pausini si dice con correttezza qualcosa di molto importante:

«Perché il cuore di chi ha un altro Dio
è uguale al mio.

Per chi spera ancora in un sorriso,
perché il suo domani l'ha deciso
ed è convinto che il suo domani
è insieme a te».

È profondamente vero che «il cuore di chi ha un altro Dio è uguale al mio». Ed è molto diverso dall’affermare che «è Dio ad essere lo stesso». Quest’ultima affermazione è palesemente superficiale e falsa. Dio non è lo stesso. Sono i cuori degli uomini ad essere invece simili!

Straordinaria, allora, la conseguenza. Non l’appiattimento di un’uniformità impossibile, bensì la convinzione «che il domani è insieme a te».

Questa è la prospettiva del vero dialogo e della libertà religiosa. Dove libertà vuol dire anche la possibilità di cambiare religione. Perché Dio non è lo stesso. Siamo noi a dover cambiare, perché abbiamo lo stesso cuore. Siamo noi a dover accettare la libertà dell’altro, esigendo anche che l’altro accetti la libertà di tutti. Siamo noi a dover imparare a vivere insieme.