Incarnazione e amicizia (da G.K. Chesterton)

- Scritto da Redazione de Gliscritti: 25 /12 /2011 - 14:42 pm | Permalink
- Tag usati:
- Segnala questo articolo:
These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages.
  • email
  • Facebook
  • Google
  • Twitter

da G.K. Chesterton, Ciò che non va nel mondo, Lindau, Torino, 2011, p. 95

Qualunque vera amicizia comincia dal fuoco, dal cibo, dalle bevande e dalla percezione della pioggia e del gelo. Coloro che non vogliono partire dall'aspetto fisico delle cose sono dei presuntuosi, e presto potrebbero convertirsi [ad una setta pseudo-cristiana]. Ogni anima umana, in un certo senso, deve compiere quel gigantesco atto di umiltà che è l'Incarnazione. Ogni uomo deve farsi carne per incontrare i suoi simili.