Le canzoni delle versioni cinematografiche delle Cronache di Narnia e del Signore degli anelli: un invito a riscoprire il nobile essere cavalieri. The Call, There's a place for us, May It Be. Breve nota di Andrea Lonardo

- Scritto da Redazione de Gliscritti: 04 /05 /2020 - 00:40 am | Permalink
- Segnala questo articolo:
These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages.
  • email
  • Facebook
  • Google
  • Twitter

Riprendiamo sul nostro sito una nota di Andrea Lonardo. Restiamo a disposizione per l’immediata rimozione se la sua presenza sul nostro sito non fosse gradita a qualcuno degli aventi diritto. I neretti sono nostri ed hanno l’unico scopo di facilitare la lettura on-line. Per approfondimenti, cfr. le sezioni Giovani e adolescenti e Cinema.

Il Centro culturale Gli scritti (3/5/2020)

1/ The Call, di Regina Spektor

Le colonne sonore in ogni film sono determinanti. Le immagini e le scene, senza “commento” musicale, spesso risulterebbero incolori.

Ebbene alcune magnifiche canzoni che accompagnano le versioni cinematografiche delle Cronache di Narnia e del Signore degli anelli, oltre ad essere godibilissime musicalmente, hanno parole che richiamano a quel desiderio di combattere per il bene, di divenire eroi, di non fuggire dalla responsabilità, di essere addirittura re e regine, che popolano i desideri degli adolescenti e dei giovani, anche se gli adulti lo misconoscono e li trattano quasi che non avessero ideali e desideri grandi.

Basti pensare a The Call, colonna portante de Le Cronache di Narnia – Il principe Caspian (sul quale cfr. In attesa de Il viaggio del veliero, dopo Il leone, la strega e l'armadio ed Il principe Caspian: chiavi per la lettura delle Cronache di Narnia, di Andrea Lonardo).

Già nel titolo il testo cantato da Regina Spektor fa riferimento ad una vera e propria “chiamata”: combattere per il bene è una chiamata. “Tutto iniziò come una semplice sensazione, finché ci fu il grido di battaglia”. The Call non è ovviamente una canzone guerrafondaia, ma incita alla lotta, a quell’eroismo, a quella difesa del bene, che ogni persona – e ogni adolescente – sente forte nel cuore.

“In passato è stato così ed in futuro anche sarà così – canta The Call – e non è ora di dirsi Addio” e di abbandonare il combattimento, perché l’affrontare il destino con coraggio permetterà di “tornare”.

The Call, di Regina Spektor

https://www.youtube.com/watch?v=oNsQewlFtEs

It started out as a feeling
Which then grew into a hope
Which then turned into a quiet thought
Which then turned into a quiet word

And then that word grew louder and louder
'Til it was a battle cry
I'll come back
When you call me
No need to say goodbye

Just because everything's changing
Doesn't mean it's never been this way before
All you can do is try to know who your friends are
As you head off to the war

Pick a star on the dark horizon
And follow the light
You'll come back when it's over
No need to say goodbye

You'll come back when it's over
No need to say goodbye

Now we're back to the beginning
It's just a feeling and no one knows yet
But just because they can't feel it too
Doesn't mean that you have to forget

Let your memories grow stronger and stronger
'Til they're before your eyes
You'll come back
When they call you
No need to say goodbye

You'll come back
When they call you
No need to say goodbye

La chiamata, di Regina Spektor

Iniziò come una semplice sensazione,
poi si trasformò in speranza,
poi diventò un silenzioso pensiero,
poi diventò una silenziosa parola. 

Poi quella parola diventò sempre più forte,
finché ci fu un grido di battaglia. 

Tornerò,
quando mi chiamerai,
non dobbiamo dirci addio. 

Solo perché tutto sta cambiando,
non significa che non sia
mai stato così anche prima. 

Tutto ciò che puoi fare
è cercare di capire chi siano i tuoi veri amici,
quando esci dalla guerra. 

Scegli una stella nell'oscuro orizzonte,
e segui quella luce. 

Tornerai,
quando sarà finita,
non dobbiamo dirci addio. 

Tornerai,
quando sarà finita,
non dobbiamo dirci addio. 

Ora siamo tornati all'inizio,
è solo una sensazione e nessuno ne è a conoscenza.
Ma solo perché gli altri non possono sentirlo come noi,
non significa che tu debba dimenticare. 

Lascia che i ricordi entrino sempre più dentro di te,
finché non diventeranno immagini davanti ai tuoi occhi. 

Tornerai,
quando loro ti chiameranno,
non dobbiamo dirci addio. 

Tornerai,
quando loro ti chiameranno,
non dobbiamo dirci addio.

Traduzione tratta da https://lyricstranslate.com/it/call-la-chiamata.html. Restiamo a disposizione per l’immediata rimozione se la sua presenza sul nostro sito non fosse gradita a qualcuno degli aventi diritto.

2/ There's a place for us, di Carrie Underwood

There's a place for us, canzone di Carrie Underwood, “regge” la versione internazionale di Le Cronache di Narnia – Il viaggio del veliero (sul quale cfr. Chiavi di lettura de Il viaggio del veliero di C.S. Lewis, di Andrea Lonardo). La canzone è cantata, invece, nella versione italiana dai Sonohra, da Joe McElderry per la versione del film uscita nel Regno Unito, dagli E.M.D. per la versione svedese, da Sergej Lazarev per la versione russa e ucraina, da Victoria S per la Germania e da Xander de Buisonje per i paesi di lingua fiamminga.

La canzone canta il fatto che “siamo destinati a cose più grandi”.  “Possiamo essere re e regine”, ma non nel senso di avere potere e denaro, bensì perché impegnati, con sofferenza, a riportare giustizia e a guidare la lotta nel bene. Un prezzo da pagare è da mettere in conto: “Quando sarai tentato di rinunciare […] e la paura ti si riverserà addosso […] quando queste mani ferite…”.

Ma il bene trionfa e proprio grazie alla lotta combattuta con fatica e sacrificio: “È scritto nelle stelle che risplendono su di noi, il mondo a cui io e te apparteniamo, dove fede e amore saranno la nostra forza, dove ciò che siamo basta, c'è un posto per noi”.

Perché c’è un posto, “dove l'acqua si ricongiunge col cielo”.

There's a place for us, Carrie Underwood (nella versione internazionale)

https://www.youtube.com/watch?v=vpx07kW98fA

There's A Place For Us, Sonohra (nella versione italiana)

https://www.youtube.com/watch?v=1cjQ5K6qYM4

There's a place out there for us
More than just a prayer or anything you've ever dreamed of
So when you feel like giving up
'Cause you don't fit in down here
Fear is crashing in
Close your eyes and take my hand, yeah

We can be the kings and queens of anything if we believe
It's written in the stars that shine above
A world where you and I belong
Where faith and love will keep us strong
Exactly who we are is just enough
There's a place for us, there's a place for us

Where the water meets the sky
Where your heart is free and hope comes back to life
When these broken hands are whole again
We'll find what we've been waiting for
We were made for so much more

We can be the kings and queens of anything if we believe
It's written in the stars that shine above
A world where you and I belong
Where faith and love will keep us strong
Exactly who we are is just enough
There's a place for us, there's a place for us

So hold on, now hold on
There's a place for us

We can be the kings and queens of anything if we believe
It's written in the stars that shine above
A world where you and I belong
Where faith and love will keep us strong
Exactly who we are is just enough, exactly who we are is just enough
There's a place for us

C'è un posto per noi

C'è un posto là fuori per noi
più di una preghiera o di qualsiasi cosa abbiamo sognato
perciò quando ti senti come se stessi per arrenderti
perché non trovi il tuo posto qui
la paura sta prendendo il sopravvento, chiudi gli occhi e prendi la mia mano.

Possiamo essere i re e le regine di tutto se abbiamo fede
è scritto nelle stelle che brillano lassù
un mondo a cui io e te apparteniamo
dove la fede e l'amore ci renderanno forti,
esattamente ciò che siamo va bene per questo (Lett. è già abbastanza)
perché c'è un posto per noi, c'è un posto per noi.

Immaginare di incontrare il cielo
dove il tuo cuore è libero e la speranza torna a vivere
dove queste mani spezzate sono ancora intere
troveremo ciò che stavamo aspettando
siamo fatti per molto di più.

Possiamo essere i re e le regine di tutto se abbiamo fede
è scritto nelle stelle che brillano lassù
un mondo a cui io e te apparteniamo
dove la fede e l'amore ci renderanno forti
esattamente ciò che siamo va bene per questo (Lett. è già abbastanza)
perché c'è un posto per noi, c'è un posto per noi.

Perciò vai avanti, ora vai avanti
c'è un posto per noi.

Possiamo essere i re e le regine di tutto se abbiamo fede
è scritto nelle stelle che brillano lassù
un mondo a cui io e te apparteniamo
dove la fede e l'amore ci renderanno forti
esattamente ciò che siamo va bene per questo (Lett. è già abbastanza)
esattamente ciò che siamo va bene per questo (Lett. è già abbastanza)
c'è un posto per noi.

3/ May It Be, di Enya

May It Be, di Enya, appartiene, invece, alla colonna sonora de Il Signore degli anelli. La compagnia dell’anello ed è cantato in inglese e in quenya, lingua creata da J.R.R. Tolkien.

La canzone si presenta come un desiderio, ma anche una preghiera e un’invocazione misteriosa. Certo “le tenebre sono giunte”, “le tenebre sono scese” e la vita è una lotta contro di esse.

Ma, dinanzi ad esse, “possa il tuo cuore essere puro”, perché “una promessa ti sorregge” nel combattimento. Tu “abbi fede e troverai la tua strada”.

https://www.youtube.com/watch?v=NJVxEaGrHS4

May it be

May it be an evening star
Shines down upon you
May it be when darkness falls
Your heart will be true
You walk a lonely road
Oh, how far you are from home

Mornië utúlië (darkness has come)
Believe and you will find your way
Mornië alantië (darkness has fallen)
A promise lives within you now

May it be the shadows call
Will fly away
May it be your journey on
To light the day
When the night is overcome
You may rise to find the sun

Mornië utúlië (darkness has come)
Believe and you will find your way
Mornië alantië (darkness has fallen)
A promise lives within you now

A promise lives within you now

Possa…

Possa una stella
Risplendere su di te.
Possa quando l’oscurità scende
Il tuo cuore essere puro.
Percorri un sentiero solitario
Oh, quanto sei lontano da casa.

È arrivata la notte
Abbi fede e troverai la tua strada.
È calata la notte
C'è una promessa che ti sorregge

Possa il richiamo delle ombre
Volarsene lontano.
Possa il tuo viaggio continuare
Alla luce del giorno.
Quando la notte sarà sconfitta
Potrai alzarti per trovare il sole.

È arrivata la notte
Abbi fede e troverai la tua strada.

È calata la notte
C'è una promessa che ti sorregge.
C'è una promessa che ti sorregge.